Gli Enti locali -Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web
Benvenuto nel sito
Cliccando su Registrare potrai registrarti gratuitamente, partecipare ai forum e scaricare gli allegati .
Se sei gia' registrato cliccando su Connessione potrai inserire la tua ID e la password e connetterti.
Se non vuoi piu' che questo messaggio compaia clicca su Non esporre piu' e potrai navigare nel sito come ospite .
Buona navigazione.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Dismissione partecipate - proroga al 2013

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dismissione partecipate - proroga al 2013

Messaggio  Paolo Gros il Mer 16 Feb 2011 - 7:45

Trascrivo , come emendato in sede di conversione in legge del milleproroghe, il testo dell'art.32 che prevede lo spostamento dal 31.12.2011 al 31.12.2013 dell'obbligo di dismissione delle societa' partecipate dai comuni che perseguono fini non istituzionali :

32. Fermo quanto previsto dall'art. 3, commi 27, 28 e 29, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, i comuni con popolazione inferiore a 30.000 abitanti non possono costituire società. Entro il 31 dicembre 2013 i comuni mettono in liquidazione le società già costituite alla data di entrata in vigore del presente decreto, ovvero ne cedono le partecipazioni. Le disposizioni di cui al secondo periodo non si applicano ai comuni con popolazione fino a 30.000 abitanti nel caso in cui le società già costituite
a) abbiano, al 31 dicembre 2013, il bilancio in utile negli ultimi tre esercizi;
b) non abbiano subito, nei precedenti esercizi, riduzioni di capitale conseguenti a perdite di bilancio;
c) non abbiano subito, nei precedenti esercizi, perdite di bilancio in conseguenza delle quali il comune sia stato gravato dall’obbligo di procedere al ripiano delle perdite medesime.
La disposizione di cui al presente comma non si applica alle società, con partecipazione paritaria ovvero con partecipazione proporzionale al numero degli abitanti, costituite da più comuni la cui popolazione complessiva superi i 30.000 abitanti; i comuni con popolazione compresa tra 30.000 e 50.000 abitanti possono detenere la partecipazione di una sola società; entro il 31 dicembre 2013 i predetti comuni mettono in liquidazione le altre società già costituite. Con decreto del Ministro per i rapporti con le regioni e per la coesione territoriale, di concerto con i Ministri dell’economia e delle finanze e per le riforme per il federalismo, da emanare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono determinate le modalità attuative del presente comma nonché ulteriori ipotesi di esclusione dal relativo ambito di applicazione.

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 44900
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dismissione partecipate - proroga al 2013

Messaggio  irene gianni il Ven 16 Nov 2012 - 21:43

Il mio ente, con popolazione inferiore a 1000 abitanti, ha deliberato il mantenimento entro il 31.12.2010 delle partecipazioni in alcune società.
In particolare per una di queste società, epressamente costituita non per la gestione di servizi pubblici, è stata mantenuta la partecipazione motivando il tutto con il fatto che comunque persegue fini istituzionali. Tale società non svolge alcuna attività per il Comune, ma gestisce un'impianto di risalita.
Tale società non ha chiuso gli ultimi tre esercizi in perdita ma negli esercizi precedenti gli ultimi tre vi sono state delle perdite per le quali il Comune è dovuto intervenire per il ripiano e per ricostituire il capitale.
La partecipazione a tale società deve essere dismessa entro il 31.12.2013?
E' possibile per l'ente prima della dismissione utilizzare il contributo di un altro ente pubblico destinato ad investimenti per provvedere ad aumentare il capitale, peraltro aumentando anche la percentuale di partecipazione a tale società già sapendo che tale partecipazione dovrà essere dismessa con il rischio che il Comune non riesca a cedere la partecipazione almeno per un valore pari all'investimetno effettuato?

irene gianni

Messaggi: 16
Data d'iscrizione: 16.01.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Partecipata

Messaggio  Paolo Gros il Sab 17 Nov 2012 - 7:35

se a suo tempo l'ente ha deliberato ...motivando il tutto con il fatto che comunque persegue fini istituzionali...tale societa' e' esclusa dal novero delle dismissioni .
Se pero' intende dismettere mi pare che l'aumento di capitale , a meno che si tratti di ricostituzione del capitale legale, non sia operazione sensata e da quanto scrivi foriero di danno erariale.

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 44900
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Partecipata

Messaggio  ANDREOTTI STEFANO il Mar 27 Nov 2012 - 11:57

2 dubbi (comune inferiore a 30 mila abitanti):
- ai sensi dell'articolo 14 comma 32 la scadenza è al 31/12/2012. Vi sono state altre proroghe (un collega mi parlava del 30/9/2013 ma non ho trovato nulla)?
- le partecipazioni in società per le quali si è deliberato il mantenimento ai sensi dell'art. 3, commi 27, 28 e 29, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 rientrano o no nell'obbligo di cedere la partecipazione? In caso non rientrino, è necessario adottare una nuova deliberazione di ricognizione?
Stefano

ANDREOTTI STEFANO

Messaggi: 371
Data d'iscrizione: 23.08.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

partecipate

Messaggio  Paolo Gros il Mar 27 Nov 2012 - 12:01

come detto se a suo tempo l'ente ha deliberato ...motivando il tutto con il fatto che comunque persegue fini istituzionali...tale societa' e' esclusa dal novero delle dismissioni .

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 44900
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dismissione partecipate - proroga al 2013

Messaggio  irene gianni il Mer 28 Nov 2012 - 19:22

scusate ma in base ad una delibera della Corte dei Conti, della quale non ricordo gli estremi, quanto dettato dalla prima parte dell'articolo 14 comma 32 e quanto dettato dalla seconda parte operano su piani diversi ed entrambe devono coesistere per non operare la dismissione della società?
Mi dite anche con quale norma il termine del 30.09.2013 è stato portto al 31.12.2013?

irene gianni

Messaggi: 16
Data d'iscrizione: 16.01.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

partecipate

Messaggio  Paolo Gros il Gio 29 Nov 2012 - 7:15

al link

http://62.77.61.20/asp/MADoc.asp?IdT=24&IdD=3461

e' ben spiegato


Viene evidenziato che “la diversa scansione temporale per le dismissioni contra legem in funzione delle soglie dimensionali (31.12.2012 per i Comuni inferiori ai 30.000 abitanti, 31.12.2013 per i Comuni compresi tra i 30.000 e i 50.000 abitanti)

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 44900
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dismissione partecipate - proroga al 2013

Messaggio  fintributi2012 il Mer 18 Set 2013 - 21:58

rilancio questo argomento evidenziando che a prescindere dalle valutazioni soggettive dell'ente proprietario sulla connessione con le finalità istiutzionali, i comuni<30000 abitanti laddove hanno società parteciate di qualsiasi tipo in perdita nell'ultimo trienno debbono dismetterla entro il 30/9.

Se non lo fanno interviene con poteri sostituivi il prefetto (articolo 16,comma 32 del legge 148/2011)

fintributi2012

Messaggi: 425
Data d'iscrizione: 27.03.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PARTECIPATE

Messaggio  FOSCA il Gio 19 Set 2013 - 9:44

QUESTO ENTE DETIENE UNA PARTECIPAZIONE PRESSO UNA SOCIETA' (INTERAMENTE DI PARTECIPAZIONE PUBBLICA) COMPOSTA DA PIU' DI 30000 ABITANTI AVENTE PER OGGETTO LA GESTIONE DELL'IMPIANTO DI DEPURAZIONE. A SEGUITO DELLA DISPOSIZIONE QUESTO ENTE NON DEVE QUINDI PROCEDERE ALLA DISMISSIONE. LA SOCIETA' NON DEVE SVOLGERE ATTIVITA' ISTITUZIONALI PER NON ESSERE DISMESSA, CORRETTO VERO? GRAZIE.

FOSCA

Messaggi: 99
Data d'iscrizione: 23.11.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SCADENZA 30 SETTEMBRE!!!!

Messaggio  Katia Cintelli il Ven 20 Set 2013 - 14:14

FOSCA ha scritto:QUESTO ENTE DETIENE UNA PARTECIPAZIONE PRESSO UNA SOCIETA' (INTERAMENTE DI PARTECIPAZIONE PUBBLICA) COMPOSTA DA PIU' DI 30000 ABITANTI AVENTE PER OGGETTO LA GESTIONE DELL'IMPIANTO DI DEPURAZIONE. A SEGUITO DELLA DISPOSIZIONE QUESTO ENTE NON DEVE QUINDI PROCEDERE ALLA DISMISSIONE. LA SOCIETA' NON DEVE SVOLGERE ATTIVITA' ISTITUZIONALI PER NON ESSERE DISMESSA, CORRETTO VERO? GRAZIE.
Come mai questa scadenza non l'ha evidenziata nessuno....anche noi ci troviamo a dover preparare una delibera a corsa ... sembra che l'ANCI abbia chiesto una proroga.. si sa nulla di certo ??

Katia Cintelli

Messaggi: 20
Data d'iscrizione: 20.04.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum