Gli Enti locali -Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web
Benvenuto nel sito
Cliccando su Registrare potrai registrarti gratuitamente, partecipare ai forum e scaricare gli allegati .
Se sei gia' registrato cliccando su Connessione potrai inserire la tua ID e la password e connetterti.
Se non vuoi piu' che questo messaggio compaia clicca su Non esporre piu' e potrai navigare nel sito come ospite .
Buona navigazione.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

IMU ALLO STATO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IMU ALLO STATO

Messaggio  Ospite il Lun 19 Dic 2011 - 11:03

Ho bisogno di una conferma:
IMU prima casa la incassa il Comune e non versa nulla allo Stato (lo Stato decurta dal FSR la quota ICI trasferita nel 2008)

IMU secondaria la incassa il Comune e versa allo Stato il 50% di quanto incassato al 7,6

Domanda: se il Comune applica il 1,06% versa allo stato sempre il 50% calcolato sull'aliquota 0,76 e si tiene la restante parte??
Grazie

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: IMU ALLO STATO

Messaggio  francodan il Lun 19 Dic 2011 - 11:14

Domanda: se il Comune applica il 1,06% versa allo stato sempre il 50% calcolato sull'aliquota 0,76 e si tiene la restante parte??

0,38 allo stato e tutto il resto rimane al comune....ma sulle modalità di versamento (tuuto al comune che poi gira allo stato la sua parte ovvero versamenti separati da parte del contribuente della quota comunale e statale)dovrebbero emanare apposito decreto

francodan

Messaggi: 5967
Data d'iscrizione: 07.10.10
Località: 4 comuni della Bassa Lomellina (estremo sud ovest lombardia)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Imu allo Stato

Messaggio  Paolo Gros il Lun 19 Dic 2011 - 11:34

La quota Imu di com-petenza statale dovrà essere «versata allo Stato contestualmente» alla nuova imposta e dovrà esse-re pagata dai contribuenti esclusivamente tramite mo-dello F24 (articolo 13, comma 11, del decreto sal-va-Italia). È stata, infatti, espressamente negata ai comuni la possibilità di re-golamentare modalità di versamento alternative o aggiuntive. Le modalità di versamento tramite F24 do-vranno essere stabilite con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate. Sarà, probabilmente, quella la sede dove si chiarirà co-me versare la quota statale e l'auspicio è che in sede di versamento venga automa-ticamente riversata allo Sta-to la sua quota, non essendo immaginabile un riversa-mento successivo ad opera dei Comuni. Tale modalità potrà realizzarsi solo se il contribuente sarà chiamato a effettuare due versamenti: uno per la quota di compe-tenza statale, applicando la metà dell'aliquota di base, e l'altro per la quota di com-petenza comunale, appli-cando la metà dell'aliquota di base, maggiorata o ridotta a seconda delle scelte ope-rate dal Comune. Se il con-tribuente possiede più tipo-logie di immobili, con ali-quote diverse, sarà vera-mente complicato tenere distinta, in sede di versa-mento, la quota statale da quella comunale. Il decreto Monti, poi, nulla dispone in tema di rimborso della quo-ta statale, non essendo pre-vista nessuna forma di ri-versamento delle somme di competenza statale even-tualmente rimborsate dal comune e certamente non si potrà pretendere che il con-tribuente presenti istanza di rimborso anche allo Stato. Non è immaginabile nean-che una forma di compen-sazione con gli introiti da accertamento della quota erariale, che l'articolo 13, comma 11, della manovra pone interamente a favore del Comune. L'agenzia delle Entrate dovrà attivarsi quan-to prima, perché se anche la scadenza di pagamento è fissata al 16 giugno 2012 (articolo 9 del Dlgs 23/2011), normalmente i Caf preparano i conteggi in sede di predisposizione del 730.
IL SOLE 24ORE

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 49734
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMU ALLO STATO

Messaggio  francodan il Lun 19 Dic 2011 - 12:00

ci sono troppe incognite e incertezzu sull'imu che non sono giustificabili se si pensa che è un 'imposta che spesso in alcuni comuni supera i contributi statali....tra l'altro la manovra monti sembra non essere definitiva neanche nella sua disciplina di massima in quanto si parla di inserire nel milleproroghe per imu alcune riduzioni per i pensionati titolari 1 casa a basso reddito.....

francodan

Messaggi: 5967
Data d'iscrizione: 07.10.10
Località: 4 comuni della Bassa Lomellina (estremo sud ovest lombardia)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMU ALLO STATO

Messaggio  Emanuele savigno il Lun 19 Dic 2011 - 12:37

E' proprio come accenna Paolo Gros, anche in un seminario la scorsa settimana sono venute fuori risposte ad argomenti più disparati su questa IMU dal 2012 e TRES dal 2013: i si lavora nell'incertezza e nella "volubilità anche di cosiddetti tecnici-professori"; io penso sempre, come da decenni lo dico nel mio comune, se chiamassero alcuni di noi, tipo ragionieri di piccoli e grandi comuni, a redigere norme, forse si potrebbero applicare alla propria realtà dati più "fattibili" e più lineari e utilizzabili, e non "chiamare Imposta Municipale Unica, ma Indebita Macchinosa Unilaterale" il nuovo tributo.
Un'altra cosa che non è regolata nel decreto IMU è anche l'acconto che mentre per l'ICI si rifaceva alle aliquote anno precedente, qua non dice nulla e il docente corso ha rilevato che ci si rifarà alle aliquote dell'anno stesso, cioè per esempio 2012 magari si delibera il bilancio e le aliquote il 31 maggio e ci saranno a disposizione16 giorni per calcolare e pagare l'acconto...

Emanuele savigno

Messaggi: 25
Data d'iscrizione: 28.07.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum