Gli Enti locali -Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web
Benvenuto nel sito
Cliccando su Registrare potrai registrarti gratuitamente, partecipare ai forum e scaricare gli allegati .
Se sei gia' registrato cliccando su Connessione potrai inserire la tua ID e la password e connetterti.
Se non vuoi piu' che questo messaggio compaia clicca su Non esporre piu' e potrai navigare nel sito come ospite .
Buona navigazione.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

proposta su tares

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

proposta su tares

Messaggio  griffa il Lun 20 Mag 2013 - 11:20

ciao sono griffa ma io mi chiedo visto che nel mio comunenon abbiamo ancora fatto niente potremmo allora aspettare che cosa decideranno entro il 31 agosto e non chiedere neanche gli acconti come tarsu??????
non capisco più niente

griffa

Messaggi: 16
Data d'iscrizione: 23.08.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

tares

Messaggio  Paolo Gros il Lun 20 Mag 2013 - 12:16

sicuramente se la cassa tiene conviene aspettare poiche' tutto puo' cambiare per cambiare nulla ...ICs o altra imposta o chi lo sa, a questo punto.

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 47612
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: proposta su tares

Messaggio  Lucio Guerra il Lun 20 Mag 2013 - 12:29

per il momento, entro il 30/06/2013 (termine di approvazione bilancio di previsione 2013), deve essere disciplinato il nuovo tributo tares con :

1) nomina funzionario responsabile tares
2) approvazione regolamento
3) approvazione piano finanziario
4) approvazione atriffe tares 2013


è inoltre da considerare che in base al DL 35/2013 "norme transitorie" 2013 il comune può, nelle more della regolamentazione del tributo, adottare una delibera consiliare con la quale viene stabilita :

1) la modalità di gestione del tributo
2) la modalità di riscossione
3) numero rate e scadenze, con la possibilità d inviare ai contribuenti gli avvisi di pagamento, calcolati con le tariffe e gli imponibili Tarsu o Tia del 2012, riguardanti le prime due rate e comunque con l’esclusione dell’ultima.

VISTO il DL n____ del 17/05/2013 recante “interventi urgenti in tema di imposta municipale propria, di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di riduzione dei costi della politica”, nel quale viene stabilito :

- art. 1, comma 1 : “nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, volta, in particolare, a riconsiderare l’articolazione della potestà impositiva a livello statale e locale……”

- art. 2, comma 1. “La riforma di cui all’art. 1 dovrà essere attuata nel rispetto degli obiettivi programmatici indicati nel documento di economia e finanza 2013 come risultante dalle relative risoluzioni parlamentari e, in ogni caso, in coerenza con gli impegni assunti dall’Italia in ambito europeo. In caso di mancata riforma entro la data del 31 agosto 2013…”

TUTTO CIO' PREMESSO

CONSIDERATO che nella relazione illustrativa la ratio della lettera g), art. 10 del DL n. 35/2013 viene così spiegata: «Per evitare ripercussioni negative sullo svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, poiché le aziende in questione non sono destinatarie delle somme riscosse e per consentire ai comuni di riappostare il bilancio prevedendo la necessaria corrispondenza tra l’entrata relativa al gettito del tributo e la corrispondente voce di spesa per la gestione del servizio, la norma consente transitoriamente per l’anno 2013 ai comuni di continuare ad avvalersi per la riscossione del tributo dei soggetti affidatari del servizio di gestione dei rifiuti urbani»

TENUTO CONTO che in merito alla gestione del bilancio, in caso di mancata approvazione, si viene a creare una situazione di stallo, visto che con l’esercizio provvisorio occorre far riferimento ai capitoli di bilancio presenti nel 2012, tra i quali mancavano quelli relativi alla Tares ;

ATTESO che è stata eliminata la norma che prevedeva un rinvio a luglio della scadenza della prima rata e che i Comuni, anche nelle more dell’approvazione del regolamento e delle tariffe del Tares, possono inviare ai contribuenti gli avvisi di pagamento, calcolati con le tariffe e gli imponibili Tarsu o Tia del 2012, riguardanti le prime due rate e comunque con l’esclusione dell’ultima.

TENUTO CONTO che per poter emettere gli avvisi di pagamento i Comuni debbono approvare e pubblicare almeno 30 gg prima della scadenza della prima rata, anche sul sito web istituzionale, una delibera consiliare con cui viene fissato il numero delle rate e la loro scadenza, e gli avvisi di pagamento delle prime due rate, sempre comunque con l’esclusione dell’ultima, possono prevedere modalità di pagamento a scelta del Comune, mentre il versamento dell’ultima rata, a conguaglio sulla base delle tariffe Tares, deve essere effettuato mediante il modello F24 o l’apposito modello di conto corrente postale

EVIDENZIATO che non sono ancora stati resi noti i codici tributo da utilizzare per il versamento della Tares e della Maggiorazione di 0,30 euro a mq. e che non è stato ancora approvato il modello di conto corrente postale, con la necessità pertanto di effettuare due invii di modelli di pagamento ai contribuenti

VISTO il DL n____ del ______ recante “interventi urgenti in tema di imposta municipale propria, di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di riduzione dei costi della politica”, nel quale viene stabilito :

- art. 1, comma 1 : “nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, volta, in particolare, a riconsiderare l’articolazione della potestà impositiva a livello statale e locale……”

- art. 2, comma 1. “La riforma di cui all’art. 1 dovrà essere attuata nel rispetto degli obiettivi programmatici indicati nel documento di economia e finanza 2013 come risultante dalle relative risoluzioni parlamentari e, in ogni caso, in coerenza con gli impegni assunti dall’Italia in ambito europeo. In caso di mancata riforma entro la data del 31 agosto 2013…”

TENUTO CONTO pertanto che viene stabilita al 31 agosto 2013 la data entro la quale il governo si propone di predisporre una “complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi”

EVIDENZIATO che tale disposizione normativa potrebbe comportare che la riforma abbia efficacia dal 1 gennaio 2013, con la conseguenza che anche la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi venga completamente modificata, comportando di fatto la necessità di modificare e/o rivedere tutti gli atti in precedenza approvati per la disciplina del nuovo tributo TARES, in vigore dal 1 gennaio 2013, sulla base dell’art.14 del DL 201/2011 ;

RITENUTO pertanto opportuno e necessario, in attesa della complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, con scadenza stabilita al 31 agosto 2013, approvare il bilancio di previsione 2013, per superare l’esercizio provvisorio, entro il termine attualmente stabilito del 30/06/2013 ;

RAVVISATA pertanto l’opportunità di approvare il Piano Finanziario TARES 2013, allo scopo di permettere l'inserimento a bilancio di entrata e di uscita in forma veritiera, provvedendo successivamente, entro il termine di approvazione del bilancio di previsione, attualmente stabilito del 30/06/2013, alla approvazione del regolamento e tariffe Tares 2013, monitorando comunque lo stato d’attuazione della complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, con scadenza stabilita al 31 agosto 2013

VISTO il Piano Finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani anno 2013 ;

D E L I B E R A

1) di dare atto che le premesse sono parte integrate e sostanziale del dispositivo del presente provvedimento;

2) di approvare l’allegato Piano Finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani anno 2013 ;

3) di dare atto che si provvede alla approvazione del Piano Finanziario TARES 2013, allo scopo di permettere l'inserimento a bilancio di entrata e di uscita in forma veritiera, provvedendo successivamente, entro il termine di approvazione del bilancio di previsione, attualmente stabilito del 30/06/2013, alla approvazione del regolamento e tariffe Tares 2013, monitorando comunque lo stato d’attuazione della complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, con scadenza stabilita al 31 agosto 2013

Il percorso proposto prevede pertanto:

1) delibera consiliare per stabilire :

a) la modalità di gestione del tributo
b) la modalità di riscossione
c) numero rate e scadenze, con la possibilità d inviare ai contribuenti gli avvisi di pagamento, calcolati con le tariffe e gli imponibili Tarsu o Tia del 2012, riguardanti le prime due rate e comunque con l’esclusione dell’ultima.

2) Qualora necessario approvare il bilancio prima del 30/06/2013

a) approvazione Piano Finanziario TARES 2013, allo scopo di permettere l'inserimento a bilancio di entrata e di uscita in forma veritiera, provvedendo successivamente, entro il termine di approvazione del bilancio di previsione, attualmente stabilito del 30/06/2013, alla approvazione del regolamento e tariffe Tares 2013, monitorando comunque lo stato d’attuazione della complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, ivi compresa la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, con scadenza stabilita al 31 agosto 2013

Lucio Guerra
Admin

Messaggi: 6823
Data d'iscrizione: 18.01.12
Località: federer resterà sempre il re del tennis

Vedere il profilo dell'utente http://servizi.cmcatrianerone.pu.it/canale.asp

Tornare in alto Andare in basso

grazie lucio su delibera tares tenuto conto del dl del 17 maggio

Messaggio  griffa il Lun 20 Mag 2013 - 13:07

grazie

griffa

Messaggi: 16
Data d'iscrizione: 23.08.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum