Gli Enti locali -Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web
Benvenuto nel sito
Cliccando su Registrare potrai registrarti gratuitamente, partecipare ai forum e scaricare gli allegati .
Se sei gia' registrato cliccando su Connessione potrai inserire la tua ID e la password e connetterti.
Se non vuoi piu' che questo messaggio compaia clicca su Non esporre piu' e potrai navigare nel sito come ospite .
Buona navigazione.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Diritto allo studio: richiesta delucidazioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Diritto allo studio: richiesta delucidazioni

Messaggio  Merlino06 il Sab 4 Mag 2013 - 9:09

Buongiorno a tutti,
avrei bisogno di un po' di chiarimenti (come al solito!) riguardo il diritto allo studio.
Dalla lettura di post precedenti e dalla lettura della Legge 53/2000 ho compreso che:
1) esistino 150 ore di permessi retribuiti all'anno riconosciuti secondo le previsioni dei CCNL nel limite del 3% del personale in servizio ciascun anno nell'amministrazione (e in questa amministrazione non c'è nessuno che sta studiando), per la partecipazione ai corsi anche universitari e post-universitari che si svolgono durante l'orario di lavoro;
2) sono previste agevolazioni relative all'orario di lavoro: il personale interessato ai corsi ha diritto all'assegnazione a turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi stessi e la preparazione agli esami e non può essere obbligato a prestazioni di lavoro straordinario né al lavoro nei giorni festivi o di riposo settimanale;
3) 8 giorni l'anno di permesso retribuito per la partecipazione agli esami;
4) i dipendenti di datori di lavoro pubblici o privati, che abbiano almeno cinque anni di anzianità di servizio presso la stessa azienda o amministrazione, possono richiedere una sospensione del rapporto di lavoro per congedi per la formazione per un periodo non superiore ad undici mesi, continuativo o frazionato, nell'arco dell'intera vita lavorativa.

QUESTI SONO I PUNTI SALIENTI, PENSO.
A parte il punto 4) che non interessa (anche perchè stare assenti per 11 mesi dal posto di lavoro lo ritengo non efficiente e non corretto sia nei confronti del datore di lavoro che nei confronti dei colleghi), le delucidazioni sono le seguenti:

a) La disciplina dovrà sempre contemperare un equilibrio tra le esigenze amministrative ed il diritto allo studio . . . questo è anche ovvio, ma in quale caso potrebbero negare la possibilità di prendere sia il giorno per andare a sostenere l'esame che quelli per seguire le lezioni che interessano?
b) ci sono 150 ore di cui usufruire: solo per seguire le lezioni? In queste ore si può eventualmente stare a casa per studiare?
c) nel punto 2 che riporto "il personale interessato ai corsi ha diritto all'assegnazione a turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi stessi e la preparazione agli esami e non può essere obbligato a prestazioni di lavoro straordinario né al lavoro nei giorni festivi o di riposo settimanale" si vuole dire che non si può richiedere al soggetto di prestare lavoro straordinario di nessun genere? Neanche in occasione di festività padronali o feste commemorative nazionali?
d) Il giustificativo per il giorno in cui si sotiene l'esame viene rilasciato dalla Commissione di valutazione . . . ma non mi sembra che mi sia mai stato rilasciato ai tempi (quando studiavo all'Università e, nel contempo, lavoravo) giustificativi perchè seguivo qualche lezione . . . E allora, da chi viene rilasciato il giustificativo, nel caso si segue una lezione?
Grazie a tutti per le delucidazioni che mi darete e buon week-end (per chi non lavora il sabato, naturalmente!)


Merlino06

Messaggi: 144
Data d'iscrizione: 29.02.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

studio

Messaggio  Paolo Gros il Lun 6 Mag 2013 - 8:44

a- nel caso in cui l'assenza crei grave pregiudizio al funzionamento del servizio ( non avviene mai )
b-no riguarda effettivamente le lezioni con obbligo di presenza
c-in nessun caso
d-a richiesta l'universita' rilascia tali dichiarazioni

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 49846
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritto allo studio: richiesta delucidazioni

Messaggio  Merlino06 il Lun 6 Mag 2013 - 11:04

Grazie mille Paolo e buon proseguimento di lavoro

Merlino06

Messaggi: 144
Data d'iscrizione: 29.02.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum