Gli Enti locali -Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web
Benvenuto nel sito
Cliccando su Registrare potrai registrarti gratuitamente, partecipare ai forum e scaricare gli allegati .
Se sei gia' registrato cliccando su Connessione potrai inserire la tua ID e la password e connetterti.
Se non vuoi piu' che questo messaggio compaia clicca su Non esporre piu' e potrai navigare nel sito come ospite .
Buona navigazione.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  LuBla il Mer 11 Mag 2011 - 15:44

Buongiorno

Mi trovo a espletare attività di verifica ICI, relativa all’abitazione principale, per le annualità successive alla modifica di normativa operata dalla L. 296/2006. Mi spiego meglio: intendo verificare la sussistenza dei requisiti di abitazione principale per i contribuenti, privi di residenza anagrafica, che beneficiavano dell’agevolazione prima della nuova disposizione di Legge e, che hanno continuato a beneficiarne senza operare alcuna comunicazione all’ufficio tributi comunale. Il regolamento ICI dell’ente si limita a definire l’abitazione principale quella in cui il contribuente e i suoi familiari hanno, salvo prova contraria, la residenza anagrafica. Sulla scorta di questi elementi intendo emettere, come atto propedeutico, una richiesta di esibizione atti e o documenti ai sensi del art. 11 comma 3 del D.lgs. 504/92, da notificare a mezzo del servizio postale. L’oggetto della richiesta è l’esibizione di documentazione attestante: intestazione presso tale immobile delle utenze elettriche, della rete idrica, e se posseduto, della rete gas, nonché sussistenza di consumi inerenti tali utenze; dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale il soggetto passivo attesti di non beneficiare in altro comune di agevolazioni tributarie relative ad altro immobile identificato come abitazione principale e, se coniugato, l’indicazione della residenza della moglie e degli eventuali figli se minori. Successivamente, a seconda dell’ inerzia del contribuente o a documentazione insufficiente, provvedere a contestare “l’abitazione principale” mediante avviso di accertamento cui verrà allegata copia della richiesta notificata, della documentazione esibita risultata insufficiente e motivando il tutto caso per caso.
Personalmente valuto l’argomento dell’abitazione principale in ambito ICI tema alquanto delicato e fonte certa di contenzioso, quindi, chiedo ai colleghi che hanno già affrontato questo tema se gentilmente possono aiutarmi a integrare quanto sopra esposto, ma soprattutto ad ampliare le mie conoscenze esponendo le proprie esperienze al riguardo e le difficoltà incontrate.

Grazie Luca

LuBla

Messaggi: 3
Data d'iscrizione: 14.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  MARCO SIGAUDO il Mer 11 Mag 2011 - 17:24

Buongiorno LuBla.
Noi abbiamo posto in essere dei controlli del genere su commissione in alcuni comuni.
Premesso che ti capiteranno le situazioni più strane ritengo sia del tutto lecita la verifica che vuoi porre in essere.
Procedi con la richiesta dei documenti facendo presente il meccanismo sanzionatorio che si avvia in caso di mancata consegna e poi opera di conseguenza.
Noi abbiamo avuto parecchi riscontri positivi purtroppo...la gente se le studia tutte.
Tieni presente che una ulteriore leva a nostro favore è la possibilità di segnalare questo tipo di comportamenti fraudolenti a agenzia entrate/guardia di finanza affinchè provvedano con in controlli sulla parte di loro competenza.

MARCO SIGAUDO

Messaggi: 491
Data d'iscrizione: 18.03.11
Età: 36
Località: Moncalieri

Vedere il profilo dell'utente http://www.studiosigaudo.com

Tornare in alto Andare in basso

ICI - abitazione principale

Messaggio  Paolo Gros il Mer 11 Mag 2011 - 18:24

Carissimo Luca,
se ho ben capito il problema e' il controllo di coloro i quali prima della norma che introducesse il principio di Abitazione principale = residenza , fruivano della abitazione principale in base al concetto di effettivo e reale domicilio senza averne la residenza : privi di residenza anagrafica, che beneficiavano dell’agevolazione prima della nuova disposizione di Legge e, che hanno continuato a beneficiarne senza operare alcuna comunicazione all’ufficio tributi comunale

Tali soggetti a mio avviso debbono essere sanzionati a prescindere poiche' a suo tempo usufruivano della aliquota per abitazione principale in base a " salvo prova contraria " in quanto dimostravano di avere comunque i loro interessi a prescindere dalla residenza anagrafica .
Bene , tali soggetti , con l'avvento della nuova norma si sono trovati ex lege in una diversa e piu' stringente condizione : ovvero nella condizione in cui e' necessario avere la residenza anagrafica .
La norma regolamentare , salvo prova contraria continua a permanere, ma i soggetti dovevano denunciare e dimostrare ( a loro carico poiche' si tratta di una esenzione ed in tal cso vi e' l'inversione dell'onere della prova ) non piu' di avere i loro effettivi interessi in tale abitazione ma le motivazioni per le quali , pur avendo tali interessi, non ne abbiano la residenza anagrafica.

Richiedere la documentazione da parte dell'ufficio mi pare atto pro reo non previsto mentre ritengo che tali soggetti debbono essere sanzionati per omessa denuncia ancora dovuta in tale caso.
La norma sull'abitazione principale e' cambiata e non e' nel diritto possibile attendere la precedente documentazione quale valida a dimostrare caso dissimile.



Paolo Gros
Admin

Messaggi: 49071
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Abitazione principale e controlli

Messaggio  Paolo Gros il Mer 18 Mag 2011 - 11:07

A ristoro di quanto affermato consiglio la lettura del link

http://www.paologros.net/t1558-ici-e-comodato-gratuito-a-parenti-obbligo-comunicazione

da dove si palesa che ogni esenzione o riduzione spettante occorre sia induscutibilmente richiesta ancorche' la legge lo preveda ex se .

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 49071
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  LuBla il Mer 18 Mag 2011 - 15:54

Ringrazio Paolo GROS e Marco SIGAUDO per le pronte ed esaurienti risposte.

Luca

LuBla

Messaggi: 3
Data d'iscrizione: 14.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  El_Peco il Mer 18 Mag 2011 - 16:37

Suggerisco di incrociare anche con TARSU (magari hanno il coraggio di non dichiarare i locali occupati come "abitazione principale") e dichiarazione dei redditi via punto fisco per vedere la proprietà di abitazioni fuori comuni e quale dichiarano come prima casa con codice 1.
La richiesta di informazioni preventiva ti conviene in termini di costi e tempo?
Fare subito gli accertamenti ed al limite annullarli in autotutela?

El_Peco

Messaggi: 272
Data d'iscrizione: 08.04.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  LuBla il Gio 19 Mag 2011 - 16:53

El_Peco ha scritto:Suggerisco di incrociare anche con TARSU (magari hanno il coraggio di non dichiarare i locali occupati come "abitazione principale") e dichiarazione dei redditi via punto fisco per vedere la proprietà di abitazioni fuori comuni e quale dichiarano come prima casa con codice 1.

Grazie per il suggerimento riguardo il quadro "B" della dichiarazione dei redditi, non mi era venuto in mente.

El_Peco ha scritto:La richiesta di informazioni preventiva ti conviene in termini di costi e tempo?
Fare subito gli accertamenti ed al limite annullarli in autotutela?

L'origine del mio problema deriva dal regolamento ICI, l'articolo in questione non specifica nulla riguardo la prova contraria, si limita a definire l’abitazione principale "quella in cui il contribuente e i suoi familiari hanno, salvo prova contraria, la residenza anagrafica.". Con uno strumento così scarno come base di partenza mi riesce difficile emettere accertamenti plausibili, senza "i paletti" della prova contraria l'accertamento è facilmente contestabile dal contribuente.
Considera inoltre che in questo comune i contribuenti normalmente collaborano con l'ufficio, e la richiesta di esibizione documenti mi è sembrata una soluzione possibile per ottenere il fine preposto (verificare l'abitazione principale) cercando di limitare quanto possibile il ricorso al contenzioso.

Resto sempre disponibile a ogni critica e suggerimento.

Luca

LuBla

Messaggi: 3
Data d'iscrizione: 14.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ici e abitazione principale

Messaggio  Paolo Gros il Gio 19 Mag 2011 - 18:18

Sicuramente con un regolamento cosi' "scarno" in rifeimento alla prova contraria ti esponi sicuramente al contenzioso.
Lo strumento regolamentare in luogo di ripetere pleonasticamente quanto gia' dice la legge e non sevire a nulla avrebbe invece lo scopo proprio di "puntualizzare" , poiche' assolutamente regolamentabile , quali siano le ricorrenze atte alla prova contraria.
Come ricorderai in altro comune avevamo a suo tempo ed a tal riguardo inserito piu' punti da soddisfare ( consumi elettrici, idrici etc etc ) che permettevano di muoversi assai bene,
Che dire Luca , fai di necessita' virtu'....la soluzione proposta e' di buon senso
Buon lavoro.

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 49071
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: ICI - Abitazione principale e Residenza anagrafica controlli

Messaggio  Laura70 il Lun 5 Ago 2013 - 11:28

Ciao ragazzi,
il 13 giugno 2013 invio avviso di accertamento ad una contribuente che da tempi immemorabili possiede una casa nel mio Comune....dove ha abitato fino al 1939 quando cambia residenza e si trasferisce in Sardegna.
Ora la stessa mi contesta il fatto che dal 2003 risiede in casa di riposo ( sempre in sardegna) ..."l'abitazione di persona ricoverata in casa di riposo o struttura sanitaria di accoglienza" senza che venga considerato il fatto che l'unità immobiliare sia stata "direttamente adibita ad abitazione principale". So quasi per certo che la ragione è dalla mia parte ma sto cercando qualcosa di scritto (sentenza, circolare, norma, ecc che avvalori la mia tesi.
Grazie...

Laura70

Messaggi: 37
Data d'iscrizione: 11.04.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum