Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» ritardo pagamento stipendio
Gio 5 Mar 2015 - 12:11 Da LAURADAN

» ritardo pagamento stipendio
Gio 5 Mar 2015 - 12:10 Da LAURADAN

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Art. 4 comma 3 D.L. 95/2012

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Art. 4 comma 3 D.L. 95/2012

Messaggio  Roberto il Mer 25 Lug 2012 - 2:10

Caro Paolo, vorrei sapere la tua interpretazione alla norma richiamata in oggetto:

Il Comune è socio di maggioranza di una Società per Azioni a prevalente capitale pubblico locale per lo svolgimento di servizi di gestione rifiuti ed ambientali costituitasi nell’anno 2012.

In particolare il 51% delle azioni sono possedute da 4 comuni ed il 49% dal socio privato di minoranza.

Dovendosi procedere nell’imminente al rinnovo del consiglio di amministrazione si chiede di sapere, alla luce di quanto previsto dall’art. 4 comma 3 del D.L. 95/2012, che impone anche a detta fattispecie societaria l’osservanza di quanto previsto dal comma 5 dell’articolo, cosa debba intendersi per “dipendente dell’Amministrazione titolare della partecipazione o di poteri di indirizzo e vigilanza” e per “ obbligo di riversare i relativi compensi assembleari all’Amministrazione o alla società di appartenenza”.

Per meglio dire, per “dipendente” deve intendersi personale di ruolo nella dotazione organica ?
E l’obbligo di “riversare i compensi percepiti” all’Amministrazione di appartenenza configura pertanto una ulteriore mansione per il dipendente che nulla può richiedere in merito per l’espletamento dell’incarico?


Roberto

Messaggi: 15
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CDA

Messaggio  Paolo Gros il Mer 25 Lug 2012 - 2:36

per “dipendente” deve intendersi personale di ruolo nella dotazione organica
E l’obbligo di “riversare i compensi percepiti” all’Amministrazione di appartenenza configura pertanto una ulteriore mansione per il dipendente che nulla può richiedere in merito per l’espletamento dell’incarico
confermo

Paolo Gros
Admin

Messaggi: 51828
Data d'iscrizione: 30.07.10

Vedere il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum